Questa pagina è in continuo aggiornamento, visti i decreti in uscita. Seguici per essere aggiornato.

I bonus per gli interventi psicologici previsti dallo Stato e dalle Regioni sono entrati in vigore. Tali misure prendono le mosse dall’ipotesi che la pandemia abbia favorito l’emergere di un disagio psicosociale prima sommerso, specie nella fascia giovanile. C’è stata una crescita della domanda che è arrivata principalmente negli studi dei medici di base e dei pediatri di libera scelta.

Che bonus sono e come si differenziano?

  • Bonus Aiutamente Giovani Regione Lazio

La Regione Lazio deve ancora rendere note le modalità operative dell’iniziativa AiutaMente GIOVANI, che si tratta del primo dei tre interventi per la tutela della salute mentale e per la prevenzione del disagio psichico di giovani e adolescenti, da attuare nel periodo 2022-2025.

La Regione è coinvolta attivamente nel promuovere e sostenere l’accesso alle cure per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico dei giovani cittadini laziali, attraverso un sistema di “voucher di servizio”, del valore complessivo di 2,5 milioni di euro.

Come accedere a questo buonus/voucher?

Tali voucher saranno necessari per accedere alle prestazioni offerte dai professionisti della salute mentale aderenti all’iniziativa, tramite il coordinamento e il presidio della medicina generale e della pediatria di libera scelta.

Attendiamo ulteriori chiarimenti dalla Regione Lazio per le modalità di accesso.

  • Bonus psicologico 600 euro INPS:

Il bonus è stato inserito nel decreto milleproroghe a febbraio dove sono stati stanziati 20 milioni di euro: 10 milioni per le strutture sanitarie e gli altri 10 sotto forma di voucher. Ciascun voucher avrà un valore massimo di 600 euro e sarà parametrato alle diverse fasce Isee al fine di sostenere le persone con il reddito più basso. Sarà escluso dal bonus chi ha un Isee superiore ai 50mila euro. ll contributo punta a sostenere le spese fino a dodici sessioni di psicoterapia, nel presupposto che la tariffa minima delle sedute si aggiri intorno ai 50 euro l’una. Queste saranno fruibili presso specialisti privati regolarmente iscritti all’albo degli psicoterapeuti.

Come accedere a questo buonus/voucher?

Il bonus potrà essere richiesto attraverso un portale che sarà attivato dall’Inps a cui spetterà poi il versamento del pagamento della prestazione agli iscritti all’Ordine degli psicologi che si sono resi disponibili. Per i cittadini non ci saranno dunque oneri aggiuntivi o anticipi da pagare.

Anche in questo caso siamo in attesa dell’attivazione del portale INPS per richiedere il bonus.